Stima della portata di piena con diverse metodologie di calcolo ed applicazione al bacino idrografico del Calopinace (RC)
Stima della portata di piena con diverse metodologie di calcolo ed applicazione al bacino idrografico del Calopinace (RC)
ISBN: 978-88-98161-29-4
Download PDF: Scarica il pdf
Abstract:

L’obiettivo di questo lavoro è l’analisi di diverse metodologie di calcolo per la stima della massima portata di piena per un assegnato bacino idrografico. A tal scopo inizialmente verranno analizzati gli afflussi e la loro trasformazione in deflussi, e come le diverse componenti dei deflussi contribuiscono alla formazione dell’onda di piena e del relativo l’idrogramma il cui colmo rappresenta la massima portata dell’evento di piena. Verranno quindi descritti i modelli per la stima della portata di piena, in particolare verranno presi in esame: il modello cinematico, il metodo del serbatoio lineare, il modello di Nash ed il modello dell’analisi regionale. Saranno quindi determinate le curve di possibilità pluviometrica, che permetteranno di ricavare le altezze di pioggia in funzione della durata e di un assegnato periodo di ritorno, tramite lo ietogramma Chicago verrà distribuita l’intensità di pioggia nello spazio e nel tempo; sarà così effettuata l’analisi di tutti i dati necessari alla stima della portata al colmo. L’ultimo capitolo sarà costituito dall’applicazione al bacino idrografico relativo al corso d’acqua Calopinace, che attraversa la parte centro-sud della città di Reggio Calabria. Per l’analisi pluviometrica verranno presi in esame i dati di pioggia delle stazioni pluviometriche afferenti il bacino oggetto di studio, tramite le metodologie prese in esame verrà calcolata la massima portata al colmo per un tempo di ritorno T = 100 anni, comparando i risultati ottenuti e per ciascun metodo utilizzato, saranno inoltre illustrati vantaggi, svantaggi, e le approssimazioni che l’utilizzo di ciascun metodo comportano. ******************************** The aim of this work is the analysis of different methods of calculation to estimate maximum flood discharge for an assingned basin. For this purpose it will be analyzed inflows and their transformation into outflows, and how the different components of the outflows contribute to the formation of the flood wave and its the hydrograph whose height represents the maximum value of the event of flood. Then it will be described different models for the estimation of the flow, and in particular: the kinematic model, the method of linear vessel, the model of Nash and the model of regional analysis. It will be determined the curves of pluviometric possibility, that allow to derive the heights of rain according to the duration and an assigned return period, through the Hyetograph Chicago will be distributed intensity of rainfall in space and time; It will be well carried out the analysis of all the data needed to estimate the peak flow. The last chapter will be showed a case study of the basin of Calopinace river that runs through the south-central area of the city of Reggio Calabria. For the pluviometricanalysisit we will be examined rain data of rainfall stations related to the basin, using the examinedmethodologies, it will be calculated the maximum peak flow for a return time T = 100 year, by comparing the results and for each method used, they will also be illustrated advantages, disadvantages, and the approximations that the use of each method will.